Archivi Blog

I 10 COMANDAMENTI = tradotto anche (PAROLE)

In verità i comandamenti nella Bibbia sono circa 613 ma come al solito si cerca di riassumere , come un Bignami, anche questi aspetti fondamentali dell’esistenza umana in questa Terra di nessuno …

 

1. IO SONO IL SIGNORE, TUO DIO, CHE TI HA FATTO USCIRE DALLA CASA DEGLI SCHIAVI. NON AVRAI ALTRI DEI ALL’INFUORI DI ME.

– Io sono Yavé e Helohim (il divenire – futuro). Io sono colui che ti ha dato (donato) la Libertà e ti ha così liberato dalla schiavitù.

Non avrai altro Dio all’infuori di ciò che ti rende LIBERO!!!

Ciò che non crea libertà, NON è Energia sana e positiva, quindi non possiamo chiamarlo DIO !!!

 

2. NON PRONUNCERAI INVANO IL NOME DEL SIGNORE, TUO DIO.

– Non ragionare troppo su questo Dio.

L’uomo ha sempre creato molti Dei.

Più si parla di una realtà così ampia come quella divina e più si riduce questa grandissima Forza Vitale e creatrice.

Dio è un pensiero più Grande, non cerchiamo di ridurlo parlandone invano.

 

3. RICORDATI DEL GIORNO DI SABATO (SABBATH) PER SANTIFICARE (per rendere Sacro il nostro giorno vivido).

– Non è benefico lavorare come una bestia ininterrottamente. Non permettiamo a nessuno di dare ritmi di lavoro violenti.

Rispettiamo la nostra realtà e la nostra Famiglia.

Riteniamoci liberi di riposare ogni 6 giorni ma che noi stessi stabiliamo! Non deve per forza essere la Domenica ! Se siamo obbligati a lavorare per più di sei giorni consecutivi, allora prendiamoci 2 giorni di vacanza.

 

4. ONORA TUO PADRE E TUA MADRE

– Tutte le autorità religiose barano sempre un po’, per senso di colpa, per senso di sudditanza per qualcuno che la mente deve trovare per illusoria stabilità o per fare bella figura nei confronti del giudizio degli altri essere umani.

Le religioni intendono OBBEDISCI a tuo Padre e Madre. Oppure AMALI…

Invece le antiche scritture dicono: ONORALI = Impara a vederli bene, nel profondo, non raccontarti menzogne su di loro e che non siano più di quello che sono. Insomma non sono i nostri DEI !!!

NON possiamo OBBEDIRE ma solo ONORARLI; cioè sii grato a loro e riconosci i loro limiti per vivere la tua Libertà divina interiore.

 

5. NON UCCIDERAI

– Attenzione al futuro, NON sono ordini.

Quando tu sari veramente te stesso, tu non ucciderai più.

Ma non si parla di uccidere un uomo o una donna, piuttosto che di un animale o una pianta ma bensì della nostra ANIMA !

L’indicazione è di essere Autentici !!!

L’onestà si ottiene in ascolto , tramite la meditazione e più si scende in profondità, più il Silenzio interiore sarà in equilibrio.

 

6. NON RUBERAI

– Tutte le volte che ruberemo, non siamo veramente noi stessi, stiamo uscendo dal nostro vero percorso profondo e ci dimentichiamo chi siamo veramente.

Questo rubare è anche un’indicazione a non cercare di manipolare gli altri esseri umani per succhiare energia agli altri, approfittando delle loro debolezze o del loro carattere più dolce.

Non è una proibizione ma un’indicazione che mira alla scoperta di chi siamo nel profondo…

Quindi sii te stesso sempre !!!

 

7. NON FORNICARE… NON COMMETTERE ATTI IMPURI O ADULTERIO.

– Non usare il sesso come un oggetto finalizzato al solo piacere fisico materialistico.

Prendi molto sul serio qualsiasi atto sessuale!

Possiamo giocare con il sesso ma attenzione a rimanere sempre nell’ascolto e non nello sfogo o nella conquista mentale.

Tutte le volte che usiamo il corpo come oggetto sessuale, solo per dovere matrimoniale o per un passatempo amichevole (o noia), ci allontaniamo dal nostro vero SE’!!!

 

8. NON PRONUNCIARE FALSA TESTIMONIANZA

– Non dice: Non servirti della menzogna come di un’arma contro qualcuno !

La verità NON esiste. Quando pensi di avere in tasca la verità, si crea solo illusione e stallo !!!

…E non possiamo crederti padroni della verità ma anche della bugia, perché quella può servire come arma contro qualcuno e magari contro noi stessi.

 

9. NON DESIDERARE LE COSE DEL TUO PROSSIMO

– Quando tu sei te stesso, hai desideri che sono solamente tuoi.

NOn guardi a quello che desiderano gli altri, per sapere come usare il desiderio !!!

Impariamo ad ascoltare il Cuore , tramite il raccoglimento e la meditazione, in ciò che sente nel profondo  ma non dalla mente (vasana – pensieri latenti).

La pubblicità è uno dei modi per togliere libertà a noi.

Secondo i testi Sacri, ogni volta che desideriamo attraverso la pubblicità o per sentito dire da altri, stiamo rimandando la nostra Libertà divina e ciò che siamo veramente. E’ blasfemo !!!

 

10. NON DESIDERARE LA DONNA D’ALTRI

– E’ un comandamento solo per uomini, NON per le donne! Ma per tutti gli uomini, sposati e non.

Quindi un uomo sposato, può desiderare donne non sposate.

Questo comandamento è una esortazione a rispettare profondamente se stessi, incentrata sul sentimento dell’Amore.

L’Amore quindi, può essere uno strumento di scoperta di se stessi.

Tu non ti ingannerai sull’Amore.

Se tu scegli degli amori impossibili è solo un modo per fuggire alla potenza del sentimento di ricerca dell’Amore. Amore che non è per una persona per la sua essenza unificatrice (Yoga o Olis) !

Abbi il coraggio di affrontare questo sentimento in tutta la sua pienezza… NO compromessi, NO inganni, NO SCUSE !

Se tu ami qualcuno e questo ti ama veramente, i precedenti rapporti vanno interrotti immediatamente, non importano più !

Se c’è una nuova relazione che ha inizio, è essenziale che non ci siano intralci da parte di altre persone per limitarla.

Quindi se questa persona appartiene ad un altro, interrompa la relazione con quest’altro essere, anche con prole, per evitare di far entrare dentro se stessi un amore tartagliato (non completo), invece che in tutta la sua Libertà e pienezza, per riempire l’Animo nella sua vera essenza.

Se tutto ciò non succede, significa che questa persona è appagata da altro… o ancora dalla persona precedente. Inutile creare aspettative illusorie !

La vita stessa, richiede un enorme coraggio per stabilire profonde relazioni !!! Bandisce la relazione superficiale .

by Aurelio Colucci

483151_10151070068924293_1900788464_n

cit. Igor Sibaldi

Maschere e AMO-re

…L’AMORE È UN ATTO DI CORAGGIO

2013-11-26 21.08.46

Ancora crediamo che amore sia la favoletta dove splende sempre il sole? Smutandiamoci attraverso lo svergognamento !!!

Amore è amare in primo luogo se stessi e per farlo dobbiamo vederci e abbracciare tutto ciò che abbiamo sempre giudicato di NOI. Stessa cosa per il proprio amato. Quindi, amore è avere il coraggio di sgretolarsi, di lasciare andare tutto ciò che abbiamo creduto di noi e degli altri, per una vita.

Il RE del NULLA !!! by Piero Pelù

Amore è lasciare andare tutti gli alibi che abbiamo sempre usato per allontanare l’amore: non sono abbastanza bello, o sano, o intelligente, o scaltro, o benestante, o sexy, o chissà che altro.
Tutte scuse per non cadere in amore, per non concederci la morte che ne consegue.

L’altro schiaccia perfettamente, tutti i nostri bottoni di dolore, allorché gli permettiamo di avvicinarsi al proprio Cuore. È lì perché vediamo noi stessi, quindi deve mostrarci per forza ciò che non vogliamo vedere, ciò che rifiutiAMO di NOI. Perché ci ama e vuole che ci amiAMO. È la vita stessa che vuole amore, è la vita stessa che ci guida.

Quindi amore è anche passeggiare all’Inferno, quando vediamo negli occhi dell’altro il rifiuto per quella parte di noi che hanno sempre odiato. Oppure a volte ci guarda e non ci vede: vede sua madre, suo padre, i suoi vecchi traumi..
E noi lo vediamo? Appena riconosciamo il gioco, l’altro è libero… non deve più sostenere la parte del ‘cattivo’ e può cadere nello specchio che riflette il suo amore per noi.
Le fiamme dell’inferno servono a bruciare le maschere, una dopo l’altra.. A bruciare le storie della mente, una dopo l’altra.. Il fuoco brucia tutto ciò che non è vero.

Quindi amore non è solo guardarsi negli occhi, persi tra le nuvole, ma anche prendersi per mano ed entrare nell’oscurità della mente.

Ora, invece di fare da spettatore passivo, sospirando e invidiando chi ama, chiediamoci se ci siamo concesso mai il coraggio di distruggere noi stessi, di lasciarci crollare totalmente o se passiamo tutto il tuo tempo cercando di tenere insieme i mille pezzi schizofrenici di noi, accerchiandoci di specchi di separazione e lotta… tutta una RECITA ILLUSORIA e INFERNALE !

Respiriamo e stiamo con quel che c’è in questo momento, perché anche questo è amore, e l’amore accade, così come accade il coraggio.

Inoltre, c’è una buona notizia: Amore è l’unica cosa che c’è di vero, quando la mente cessa !!!

by Aurelio Colucci

2013-08-31 17.57.35-2

Yoga Massage come Antistress

Allego un articolo che è uscito sul quotidiano Corriere della Sera alcuni giorni fa, dove si parla dei 25 seminari rivolti ai top Manager e politici riuniti al Forum sull’economia del mondo.

massaggi yoga

(clicca per ingrandire l’articolo)

Fà piacere a tutti sapere che le persone colte, ricche e i potenti si curano stress e malattie da stress con Yoga, Massaggi e Meditazione.
Anche noi facciamo parte di questa  cerchia ristretta visto che ci curiamo lo stress con il Massaggio Antistress, che è anche una Meditazione Dinamica e uno Yoga in Movimento.

Se noi ci curiamo come i ricchi senza essere ricchi, vuol dire che tutti possono accedere a queste pratiche di Benessere Psicosomatico.

Nel mondo d’oggi, “era delle tecnologie informatiche”, tutto avviene in modo sempre più veloce e quindi tutto cambia in fretta anche il lavoro, che è e sarà sempre più mutevole.

In questi ultimi tempi professioni che erano strapagate e sicure sono andate in crisi mentre alcuni lavori  scompaio perché sostituiti da automazioni e robotizzazione di processi produttivi. Nello stesso tempo altri lavori emergono con la stessa velocità di quelli che scompaiono.

In queste condizioni con la paura di perdere il lavoro cresce l’insicurezza e con essi cresce lo stress con il rischio di
deprimersi e di soffrire di malattie da stress.

Allora ci si chiede, in tempi di crisi come quello che stiamo vivendo oggi, dove tutto cambia così velocemente, quali sono gli elementi che fanno la differenza e che ci possono permettere di trovare un certo equilibrio?
Questi elementi sono:
1) Capacità e velocità di cambiamento,
2) Lentezza attraverso il rilassamento e il massaggio che crea adattamento.

Quello che sta accadendo nel mondo in questo momento (e che tenderà ad accadere sempre di più velocemente) è un cambio continuo e costante delle “regole del gioco”.

I bisogni e le esigenze dei consumatori in questo periodo storico cambiano a velocità che un tempo erano impensabili.

Quindi: qual è la chiave per volgere la crisi dalla nostra parte?

Due cose:
1) la velocità. Ma vivere e lavorare sempre in velocità porta verso la stanchezza, l’inefficienza, malattie da stress
e morte precoce.
2) la capacità di adattamento. Senza capacità di adattamento si esce perdenti dal mondo del lavoro e della vita.

Velocità e capacità di adattamento hanno bisogno di un terzo ingrediente: le tecniche di rilassamento (Meditazione, Yoga e Massaggi Antistress Personalizzati) per garantirci la rigenerazione cellulare ed energetica.

Oggi viviamo in un mondo non più locale, ma globale dove tensione e  velocità di esecuzione sono di vitale
importanza.

Devi essere veloce a capire cosa funziona nel lavoro e nell’economia del proprio benessere personale, familiare e sociale.

E, alla fine… non ti devi fossilizzare SOLO sul tuo mercato (ovvero: essere veloce a capire cosa non funziona più, nel mondo del lavoro e nella salute personale e familiare).

Oggi più che mai c’è bisogno di soluzioni veloci, e di focalizzare l’energia su quel che sono i bisogni emergenti.

Fino adesso sono state usate frequentemente più parole con lo stesso significato come:
VELOCE, VELOCEMENTE , FRETTA e VELOCITA’.
L’essenza profonda di queste 4 parole è lo STRESS e il conseguente rischio di soffrire di MALATTIE DA STRESS.

Da questa analisi di mercato del lavoro è evidente che occuparsi di Tecniche Antistress e di massaggio Antistress  è un’opportunità per pochi privilegiati che hanno avuto la fortuna di conoscere anche le tecniche antistress.

In un mondo sempre più frenetico, caotico, accelerato e sempre più stancante e stressante, il bisogno di ricevere e fare massaggi antistress è un bisogno di vitale importanza e non un lusso per pochi ricchi che
se lo possono permettere.

MassaggiAMO la Vita !

IMG_7462

Un ringraziamento particolare al Dott. Giovanni Leanti La Rosa

By Aurelio Colucci

Ricetta Yogica – RISO DEGLI ANGELI (MUNG BEANS AND RICE)

Alcuni giorni fa, pranzando con l’amica Sat Sangat, mi ha fatto assaggiare un piatto delizioso, che mi ha dato la possibilità di verificare i risultati veramente sani della ricetta, riportandomi ad uno stadio energetico costante in tutta la giornata.

Sotto la descrizione di come poter preparare questa prelibatezza da cucinare almeno per 15/30 giorni almeno per un giusto riequilibrio mentale (riporta concentrazione e forza) ed a livello intestinale (leggerezza e ripresa regolare dell’intestino).

Questo è un piatto unico e integra tutta la giornata nutritiva a parte una leggera colazione al mattino dopo la pratica yoga e meditazione . E’ davvero completo e combinando la soia verde con tutti gli amminoacidi essenziali e le proteine facilmente assimilabili del riso, dei vegetali e delle spezie, fornisce tutto il nutrimento di cui abbiamo bisogno inoltre depura i reni, il colon e gli organi digestivi ed è utile anche nei casi di stitichezza. E’ un buon alimento per i malati e gli anziani e, se preparato senza spezie e con un po’ di olio di mandorle, anche per i bambini.

INGREDIENTI (per 4 – 6 persone o per tenere dividere le porzioni in più giorni se siamo da soli): 1 tazza di soia verde, 1 tazza di riso basmati, 9 tazze d’acqua, 4-6 tazze di vegetali (zucchine, carote, broccoli, sedano, ecc.), 1/3 di tazza di radice di zenzero tritata, 2 cipolle tagliate, 8-10 spicchi d’aglio tagliati finemente, ½ cucchiaino di pepe, 1 cucchiaino di peperoncino rosso tritato, 1 cucchiaino di garam masala, 1 cucchiaino di curcuma, 1 cucchiaino di basilico dolce, 2 foglie di alloro, semi di 5 baccelli di cardamomo, sale o salsa di soia.

PREPARAZIONE: Sciacquiamo riso e soia. Facciamo bollire l’acqua, aggiungiamo riso e soia e cuociamo a fiamma media, poi uniamo i vegetali (se utilizzi riso integrale, cuociamo a lungo prima di aggiungere i vegetali). A parte scaldiamo mezza tazza di olio o ghee, burro chiarificato e facciamo rosolare per alcuni minuti cipolla, aglio e zenzero.
Poi aggiungiamo pepe, peperoncino, garam masala e curcuma e dopo pochi istanti uniamo il tutto al riso e alla soia.
A questo punto continuando a cuocere a fiamma medio-bassa, aggiungi basilico, alloro, cardamomo e sale e mescoliamo di frequente fino a cottura ultimata.
Questo speciale piatto può essere servirlo anche con l’aggiunta di yogurt o formaggio.

Tanks to Sat Nam Yoga Centre

Italiano: Pianta di riso maturo

Italiano: Pianta di riso maturo (Photo credit: Wikipedia)

1 euro e 50 centesimi per colazione, la “bandiera tricolore”

Ho sempre l’idea che per una sana e buona colazione bastino pochi euro , è per questo motivo che anche oggi, ho preparato un piatto che non credo superi la soglia dell’euro e mezzo a persona.
La ricetta è banale come dice una mia cara amica ma si cerca di fare ciò che si può in cucina e molte volte la banalità è salutare e veloce per poter occupare altro nella lunga giornata a parte lavare i piatti in lavatrice da quando la lavapiatti è fuori uso da anni ormai.
A parte tutto la ricetta è di riso basmati con circa un paio di pugni , 3 zucchine, 3 carote e 2 finocchi, un po’ di olio d’oliva extra vergine e un pizzico di sale a piacere .
Buona bandiera tricolore a tutti, come l’ho sempre chiamata. Ed in questo preciso momento storico credo ci voglia una buona dose di sana cucina per il Bel Paese.

By Aurelio Colucci

20130420-141653.jpg

La Felicità è Figlia del Disagio

2013-03-24 22.38.15

Rimettendo a posto vari appunti di viaggio da me raccolti nel tempo nei diversi traslochi tra Milano, Firenze, Milano e ancora Firenze nel 2009, ho ritrovato questo scritto e colgo l’occasione su questo canale web per divulgare ciò che ho vissuto in alcuni momenti della vita, forse un modo per esorcizzare situazioni a volte incomprensibili alla mente umana.

“Il disagio è interiore e quello che sfugge è che tutto il dolore altro non è che una forma di crescita”.

La Trascendenza arriva se c’è dolore nel passaggio, altrimenti si ripresenta ancora e poi ancora, finché non svanisce.

Il raccogliemento nella meditazione è fondamentale per mettere in “Luce” tutta la Consapevolezza, donandoci la possibilità di indipendenza e la mente viene ridotta al silenzio.

Ma tutto questo non accade in un colpo solo, tranne in rarissimi casi ma ci deve essere una disponibilità totale e un’apertura umile umile umile. Tutto è molto graduale e la nostra vicenda terrena diventa sempre più chiara.

Quello che non accettiamo è lo scorrimento del tempo e lo spazio che si restringe sempre più con il passare degli anni. A noi sembra che ci sfugga sempre qualche cosa ma c’è la parte immortale che è dentro noi da scoprire e alimentare con l’Amore verso noi stessi… allora arriverà tutto; quel “tutto” di cui sentiamo sempre parlare e che molti ciarlatani sfruttano per avvicinare persone, a volte azzecca garbugli che illudono i Cuori delle persone creando ancor più disagi e distacco dal proprio obiettivo finale: l’Unione con la nostra Vera Natura !

Ascolto con il Cuore purché non vinca l’Ego

by Aurelio